salta al contenuto



Dirigente Amministrativo

 

Dirigenza

*vacante*

Ai sensi dell’art. 2 decreto legislativo 25 luglio 2006 n.240 : il dirigente amministrativo preposto all’ufficio giudiziario è responsabile della gestione del personale amministrativo da attuare in coerenza con gli  indirizzi del magistrato capo dell’ufficio e con il programma annuale delle attività adottato,ai sensi dell’art. 4, in concerto tra il dirigente amministrativo e il magistrato capo dell’ufficio.

Adotta i provvedimenti disciplinari previsti dall’articolo 55,comma 4,terzo periodo,del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165.

Ai sensi dell’articolo 3 decreto legislativo 25 luglio 2006 n 240 il dirigente amministrativo preposto all’ufficio giudiziario è competente ad adottare atti che impegnano l’amministrazione verso l’esterno, anche nel caso in cui comportano oneri di spesa nei limiti individuati dal provvedimento di assegnazione di fondi.

Lo stesso articolo 3 attribuisce al dirigente amministrativo la gestione delle risorse finanziarie e strumentali.

La circolare ministeriale n. 39434/U del 31 ottobre 2006 evidenzia “l’esercizio delle funzioni di gestione delle risorse umane,finanziarie e strumentali,il potere di adottare atti che impegnano l’amministrazione verso l’esterno (compresi quelli che comportano oneri di spesa) e l’esercizio delle funzioni di delegato alla spesa corrispondono ai poteri che l’art. 17 del decreto legislativo 165/2001 riserva alla competenza funzionale propria dei dirigenti di livello generale ( cosiddetti dirigenti di seconda fascia) e ancora “ in dettaglio il dirigente amministrativo tra l’altro: assegna il personale ai vari servizi nell’ambito dell’ufficio, controlla la malattia e l’idoneità fisica dei lavoratori, esercita il potere disciplinare…..concede i permessi e le ferie” e ancora  “anche la gestione delle risorse finanziarie e strumentali.